Condizioni generali di contratto (CGC)

Le condizioni generali di contratto (CGC) regolamentano i rapporti tra i collaboratori liberi professionisti e i produttori datori di lavoro.

Le CGC come anche le retribuzioni-guida consigliate sono concordate in seno alla commissione paritetica tra il Sindacato svizzero film e video SSFV e le associazioni affiliate Swiss Film Producers Associations SFP, il Gruppo autori, registi e produttori GARP, la Swissfilm Association SFA, l'Associazione svizzera regia e sceneggiatura ARF/FDS e la comunità d'interesse Produttori indipendenti di film svizzeri IG.

I membri delle associazioni firmatarie rispettano le CGC e le retribuzioni-guida che sono anche riconosciute dalla Confederazione nell'ambito dell'ordinanza sulla promozione del film dell'Ufficio federale per la cultura (UFC).

Negli anni 2005, 2006, 2007 e 2014, le CGC sono state revisionate dalla Commissione paritetica. 

CGC Ingaggi settimanali
All’inizio dell’estate 2019 le associazioni ARF/FDS, IG, SFA, SFP, GARP e SSFV hanno concordato una revisione parziale delle condizioni generali di contratto CGC per ingaggi settimanali. Dopo più di due anni e mezzo, le trattative sulle condizioni di lavoro nelle produzioni di film si sono concluse con successo. Numerose sono le disposizioni che sono state adattate alle disposizioni vigenti in materia di protezione del lavoro previste dalla Legge sul lavoro (LL); inoltre, si sono inserite precisazioni riguardo al regolamento delle pause, dei pasti, del tragitto verso il lavoro, dei viaggi e dell’alloggio. Le condizioni generali di contratto (CGC) per ingaggi settimanali  entreranno in vigore il 1° gennaio 2020.

Attualmente i documenti sono disponibili in tedesco, francese e inglese.